Michaela Schuster, canto

Michaela Schuster può essere considerata oggi una delle più importanti esponenti della sua categoria vocale. Si esibisce sui più importanti palcoscenici internazionali ed è stata invitata come artista ospite in numerose importanti produzioni

Iscriviti Regolamento Costi
  • Pianista accompagnatore Andrea Dindo e Roberto Arosio
  • Data della mastercalss 22 - 31 luglio 2022
  • Sconto Scadenze e sconti sulla quota di frequenza (per dettagli vedi regolamento):
    28 febbraio 2022: 25% di sconto
    31 marzo 2022: 20% di sconto
    30 aprile 2022: 10% di sconto

Il mezzosoprano Michaela Schuster è nata a Fürth in Baviera. Dopo aver completato gli studi di oboe al Mozarteum di Salisburgo ha studiato canto nella stessa istituzione con Helena Lazarska ed con alla Hochschule der Künste di Berlino Jarmila Rudolfowa Kratzer.

A seguito del conseguimento del diploma con lode nel 1996 ha ricevuto ulteriori impulsi attraverso masterclass con Christa Ludwig, Aribert Reimann e Julia Hamari. Ha vinto il primo premio nei Concorsi Internazionali di Bayreuth e Merano dedicati alle voci wagneriane; inoltre le è stato assegnato il Premio Speciale “Wagner” nel Concorso Francisco Viñas di Barcellona.

Michaela Schuster può essere considerata oggi una delle più importanti esponenti della sua categoria vocale. Si esibisce sui più importanti palcoscenici internazionali. È stata invitata come ospite in numerose importanti produzioni, tra queste si ricordano: Siegliende (La Valchiria), Kundry (Parsifal), Brangäne (Tristano e Isotta) e Venus (Tannhäuser) alla Staatsoper di Berlino; Siegliende (La Valchiria), Fricka (La Valchiria e L’Oro del Reno), Waltraute (Il Crepuscolo degli Dei), Venus (Tannhäuser), Ortrud (Lohengrin) e la Strega di Hänsel e Gretel alla Wiener Staatsoper; Sieglinde alla Semperoper di Dresda e al Teatro Real di Madrid; Ortrud (Lohengrin) alla Norske Opera di Oslo; Ortrud (Lohengrin), Marie (Wozzeck) e Waltraute (Il Crepuscolo degli Dei) alla Bayerische Staatsoper di Monaco; Kundry (Parsifal) e Amneris (Verdi/Aida) alla Hamburgische Staatsoper; Brangäne (Tristan und Isolde) e Waltraute (Götterdämmerung) al Gran Teatro del Liceu Barcelona; Amme (Strauss/Die Frau ohne Schatten) al Theatre de la Monnaie  Brussels e al Salzburg Festival;  Laura (Ponchielli/La Gioconda) alla Deutsche Oper Berlin; Waltraute (Götterdämmerung), Klytämnestra (Strauss/Elektra) e Ortrud (Lohengrin) alla Nederlandse Opera Amsterdam; Herodias (Strauss/Salome), Klytämnestra (Elektra), Venus (Tannhäuser), Principessa di Boullion (Cilea/Adriana Lecouvreur) e Amme (Die Frau Ohne Schatten) alla Royal Opera House Covent Garden; Florinda (Schubert/ Fierrabras), Preziosilla (Verdi/La Forza del Destino), Eboli (Verdi/Don Carlo) e Caesonia nella prima esecuzione assoluta del Caligula di Detlef Glanert alla Oper Frankfurt; Ortrud (Lohengrin) e Venus(Tannhäuser) alla Lyric Opera Chicago; Amme (Die Frau ohne Schatten) al Teatro alla Scala Milano; La Clairon (Capriccio) all’Opéra National de Paris.

Michaela Schuster lavora regolarmente con direttori come Daniel Barenboim, Simone Young, Christoph von Dohnányi, Sebastian Weigle, Franz Welser-Möst, Marc Albrecht, Ingo Metzmacher, Philippe Jordan, Semyon Bychkov, Christian Thielemann e Kent Nagano. Fra i più importanti registi con cui ha collaborato vi sono David McVicar, Robert Wilson, Richard Jones, Stefan Herheim, Peter Konwitschny, David Alden, Andreas Kriegenburg, Claus Guth and Christof Loy.

Il repertorio della versatile cantante ed attrice spazia dal Barocco al Moderno. Fra le sue più importanti apparizioni concertistiche si ricordano Le Passioni e l’Oratorio di Natale di J. S. Bach (Berlin Philharmonic); il Messiah di Händel e i Wesendonck Lieder di Wagner (Radio France in Paris);  la Petite Messe Solennelle di Rossini, la Missa Solemnis di Beethoven, il Requiem di Verdi ed i Kindertotenlieder di Mahler (Alte Oper Frankfurt); l’Elijah di Mendelssohn (Stuttgart Liederhalle); la Alto Rhapsody di Brahms, i Gurrelieder di Schönberg, gli Altenberg Lieder di Berg e i Seven Early Songs (Bamberger Sinfoniker), Das Lied von der Erde di Mahler (Staatsoper Stuttgart), Des Knaben Wunderhorn (Amsterdam Concertgebouw); il Gloria di Vivaldi, la Deutsche Symphonie di Eisler e la Nona Sinfonia di Beethoven (La Scala, Chicago Symphony Orchestra), gli Altenberg Lieder di Berg e i Rückert-Lieder di Mahler (Hamburger Symphoniker) e la Terza Sinfonia di Mahler (City of Birmingham Symphony Orchestra e Wiener Symphoniker sotto la direzione di Philippe Jordan). 

Ha cantato la parte di contralto nella 2ª e nella 3ª Sinfonia di Mahler sotto la direzione di Markus Stenz (pubblicate su CD). La sua ultima incisione discografica, dedicata al repertorio liederistico, ha ottenuto numerosi riconoscimenti.

 

Quota d'iscrizione

CHF 200.—
(€ 190.—)

Quota di frequenza

CHF 480.—
(€ 450.—)

  • Partecipante attivo
Quota di frequenza

CHF 50.—
(€ 45.—)

  • Uditore
Alloggio

da CHF 200.—
(€ 190.—)

  • Se desiderato. Vedi regolamenti per maggiori dettagli.