Alexander Shelley

Uno dei più importanti direttori d'orchestra della sua generazione, Alexander Shelley è "un comunicatore naturale, sia sul podio che fuori dal podio" (Daily Telegraph), si esibisce regolarmente in sei continenti con le migliori orchestre e solisti del mondo. Appassionato e articolato sostenitore del ruolo della musica nella società, ha guidato diversi progetti innovativi e premiati che liberano la creatività della prossima generazione e portano la musica sinfonica a un nuovo pubblico.

Alexander Shelley Conductor

Con una tecnica di direzione descritta come "immacolata, tutto cristallino e uno strumento della sua innata musicalità" (Yorkshire Post), Alexander è noto per la precisione e l'integrità delle sue interpretazioni, per la sua programmazione creativa e per l'ampiezza del suo repertorio, avendo condotto, tra l'altro, 36 importanti prime mondiali, cicli molto lodati di sinfonie di Beethoven, Schumann e Brahms, opere, balletti e produzioni multimediali innovative.

Collabora con artisti come Lang-Lang, Joshua Bell, Daniel Hope, Itzhak Perlmamn, Renée Fleming e Thomas Hampson insieme ad alcune delle migliori orchestre d'Europa, America, Asia e Australasia, tra cui la Gewandhaus Orchestra di Lipsia, la Deutsche Sinfonieorchester Berlin, l'Orchestre de la Suisse Romande, le orchestre filarmoniche di Helsinki, Hong Kong, Lussemburgo, Malesia, Oslo, Rotterdam e Stoccolma e le orchestre sinfoniche di San Paolo, Houston, Montreal, Toronto, Monaco, Singapore, Melbourne, Sydney e Nuova Zelanda.